skiplink
english franšais deutsch polski italiano dansk espa˝ol

Ungheria (HU)

Occupazione

I lavoratori occupati nel 2006 in aziende con almeno 5 dipendenti erano in totale 93.900, il 7,5% ca. dei quali a tempo parziale.

tableConfronto internazionale: Occupazione

toplink

Retribuzioni e costo del lavoro

Rispetto ad altri settori dell’economia nazionale, le retribuzioni del lavoro agricolo sono tra le più basse. Nel 2006 il salario lordo era di HUF 111.978 (= 458 €) mensili, il salario netto di HUF 82.110 (336 €), corrispondenti rispettivamente al 65% ed al  74% della media. Anche in Ungheria si osserva inoltre la cosiddetta curva salariale, vale a dire lo sviluppo negativo della disoccupazione regionale e del livello salariale regionale.

Trattenute sulla retribuzione del lavoratore

  • - contributo pensionistico: 8,5%
  • - previdenza sociale: 7,0%
  • - contributo lavoratore: 1,5%
  • - imposta annuale sui redditi di lavoro subordinato: sino a HUF 1.700.000 annui 18,00%; oltre tale soglia 36,0%

Contributi a carico del datore di lavoro

  • - contributo pensionistico: 21,0%
  • - previdenza sociale: 8,0%
  • - cassa malattia: HUF 1.950,- mensili a persona
  • - contributo di formazione: 1,5%
  • - contributo datore di lavoro: 3,0%

Vengono stipulati contratti collettivi nel 20% ca. delle aziende per un totale di ca. 50.000 lavoratori e con un grado di copertura del 50% ca. rispetto alle cifre occupazionali.

tableConfronto internazionale: Retribuzioni e costo del lavoro

toplink

Orario di lavoro

L’orario di lavoro per il lavoro a tempo pieno è di 8 ore al giorno per 6 giorni alla settimana, pari a 48 ore settimanali. In casi eccezionali l’orario di lavoro può essere esteso a più di 12h al giorno o di 48h settimanali. L’orario di lavoro giornaliero (tranne che per gli impieghi a tempo parziale) non deve essere inferiore a 4 ore.

Sulla base dell’orario di lavoro giornaliero viene fissato l’orario per il lavoro stagionale, per periodi lavorativi compresi tra minimo 2 e massimo 4 mesi. Il contratto collettivo stabilisce dei periodi lavorativi stagionali di 4 mesi; il contratto collettivo di settore, limitatamente a determinati casi stabiliti dalla legge, consente addirittura dei periodi lavorativi di 6 mesi.

Nel lavoro articolato per periodi definiti, la distribuzione dell’orario di lavoro può anche essere non uniforme, a patto che la media corrisponda all’orario di lavoro a tempo pieno.

tableConfronto internazionale: Orario di lavoro

toplink

Ferie e festivitÓ retribuite

Il periodo di ferie base è di 20 giorni l’anno e viene aumentato progressivamente a 30 giorni tra il 25° ed il 45° anno di età.

Il numero di festività retribuite (massimo 10 all’anno) è stabilito dalla legge.

tableConfronto internazionale: Ferie e festivitÓ retribuite

toplink

Previdenza sociale

In Ungheria esiste un sistema di previdenza sociale statale.

toplink

Tutela dei lavoratori e della salute

Nel 2006 si sono registrati nell’agricoltura 16 infortuni letali.

Il numero degli infortuni causa di un’inabilità lavorativa superiore a 3 giorni è stato di 1.064 (890 uomini e  174 donne): rispetto agli altri 14 settori, l’agricoltura si è collocata nel 2006 al 6° posto.

La causa degli infortuni mortali è di solito da ricercarsi nella mancata osservanza delle norme operative di sicurezza, come p.e. la mancata utilizzazione dell’attrezzatura personale di protezione contro le cadute, ecc.

In Ungheria tutti i lavoratori debbono assoggettarsi ad una visita medica di idoneità all’inizio dell’attività lavorativa ed a visite mediche periodiche successivamente.

tableConfronto internazionale: Tutela dei lavoratori e della salute

toplink

Influenza dei sindacati

In 7 regioni operano 180 organizzazioni di base, coordinate da Comitati regionali diretti da un Dirigente regionale indipendente.

tableConfronto internazionale: Influenza dei sindacati

toplink

Standard minimi

Nel 2007 il salario minimo legale è pari a HUF 65.500 (ca. 258 €) mensili a persona. La retribuzione minima così definita e pubblicata con decreto ministeriale è frutto di trattative tripartite. L’applicazione del salario minimo stabilito è obbligatoria per tutti i datori di lavoro. Per il lavoro prestato a tempo pieno non sono ammesse riduzioni derogatorie del minimo retributivo mensile. L’obbligatorietà del salario minimo è particolarmente importante per i lavoratori agricoli, il 50% ca. dei quali è retribuito su questa base.

tableConfronto internazionale: Standard minimi

toplink

Partecipazione sindacale

Nelle aziende che occupano più di 50 lavoratori va eletto un comitato aziendale.

Nelle aziende che occupano tra i 15 e i 50 dipendenti va eletto un rappresentante dei lavoratori aziendale. In occasione delle elezioni aziendali anche i sindacati possono presentare dei candidati.

In tutte le aziende in cui sono occupati lavoratori iscritti ai sindacati è attiva un’organizzazione aziendale.

Tramite la confederazione, i sindacati partecipano indirettamente alle attività del Comitato per le pensioni (Nyugdíjbiztosítási Ellenőrző Testület).

Non esiste una specifica assicurazione contro la disoccupazione. Il datore di lavoro ed il lavoratore versano rispettivamente il 3% e l’1,5% della retribuzioe lorda nella Cassa dei lavoratori (Munkaerőpiaci Alap), a valere sulla quale si finanziano anche le erogazioni per i disoccupati. Tramite la confederazione, i sindacati partecipano indirettamente all’amministrazione della Cassa dei lavoratori.

I sindacati possono essere rappresentati nei tribunali commerciali mediante dei giurati.

tableConfronto internazionale: Partecipazione sindacale

toplink

 

Country ListTorna alla scelta dei paesi